Sala d’aspetto

La sala d’aspetto dell’ambulatorio di neurologia, stranamente, è deserta. Penso di non averla mai vista così, mi mette persino a disagio. Fuori da qui le persone corrono disordinatamente tra i corridoi affollati, scontrandosi tra loro come facendo a gara a chi arriva prima al traguardo. Sento telefoni squillare, persone domandare informazioni, infermieri correre in tutte … More Sala d’aspetto

Emmanuel

Un’altra vita spezzata dall’odio e dall’ignoranza, finirà mai quest’insensata guerra nella guerra? Dovremmo restare uniti per combattere l’odio e invece siamo i primi a promuoverlo. Ormai vediamo talmente tante storie simili a quella di Emmanuel da non farci neanche più caso, come se la violenza fosse diventata un fatto normale. E’ per questo, forse, che … More Emmanuel

Io sono Orlando.

  Non ci sono parole per descrivere le emozioni che sto provando da un paio di giorni, da quando ho sentito la notizia della strage ad Orlando. All’inizio non mi sono resa conto della gravità dei fatti, ero sovrappensiero e stavo ascoltando la musica. Più il tempo passava, però, più le notizie iniziavano ad accavallarsi … More Io sono Orlando.

Nebbia

Fuori dalla finestra il vento sta lottando contro un nemico invisibile, la nebbia sta inghiottendo lentamente le montagne e i nuvoloni neri si stanno accavallando uno sopra l’altro, come tanti demoni minacciosi e pronti ad attaccare. La mia povera testa sta subendo tutto ciò senza poter opporre resistenza, cercando di resistere a questo attacco naturale … More Nebbia

Morphine

Ho scritto questo testo quasi cinque anni fa, pochi mesi dopo essermi disintossicata dalla morfina. Ho sempre cercato di affrontare il dolore della malattia facendomi forza, cercando dentro di me il coraggio di sopportare. Ad un certo punto, però, mi sono resa conto che non sarei riuscita a vivere un solo giorno di più in … More Morphine

Vincitori e vinti

Ci risiamo, sto male. Dopo tanti mesi di vita tranquilla e mal di testa lieve non sono più abituata al dolore, ho dimenticato come fare a gestirlo. Il mio corpo lo riconosce ma è come se non fosse più in grado di sopportarlo, lo detesta e tenta di respingerlo, invano. Mi capita spesso di ripensare … More Vincitori e vinti